Scopriamo il Summer Water Camp, un appuntamento per i più giovani al Poetto

Si chiama Summer Water Camp. Ne abbiamo parlato un anno fa, e ancora oggi siamo felici di ospitare sulle pagine di Facendocoseacagliari la Water Life, un’ASD che svolge mille attività tra cui un camp estivo.
Scopriamo di più intervistando il presidente Mattia Murtas che ci racconta un’associazione nata da decenni: “Ho iniziato a lavorare nelle piscine nel lontano 2007 mentre altri miei colleghi sin dagli anni 80/90. La nostra Associazione è nata un pò per caso. Prima del 2016 – data di creazione di Waterlife – lavoravamo ognuno in diverse Associazioni, mentre io iniziai con il progetto Campo Estivo Cagliari da solo nel 2013, al Poetto con pochissimi bambini a cui insegnavo semplicemente il nuoto.
Poi, anno dopo anno, con incontri casuali e fortunati, abbiamo unito nostra esperienza, la nostra professionalità e la nostra voglia di giocare, ed ecco un vero campo estivo, un concentrato di sport, sole, amicizie, emozioni e divertimento.
Vi ritenete portatori sani di sport, valori e divertimento, come fate a diffondere questa “malattia nella società?
Viviamo in una società dove i genitori sono presi da ore e ore di lavoro, dove delle volte purtroppo non si ha sempre la possibilità di dedicare del tempo al proprio figlio, dove i bambini/adolescenti non praticano sport ma preferiscono coltivare amicizie virtuali. I centri estivi stimolano la socializzazione, rendono più autonomi i piccoli ospiti, educano allo sport, portano colore nella vita del bambini che giorno per giorno passato all’aria aperta e con veri amici capiscono quali sono i reali valori e sopratutto danno una grossissima mano ai genitori che magari lavorano tutto il giorno.
Come definiresti il vostro Camp?
Una grande famiglia dove tutti i bambini, per quanto numerosissimi, hanno un nome, dove ogni mattina con una coccola o un cinque possono raccontare a noi istruttori cosa hanno fatto di bello o no la sera prima, dove trovano i propri amici pronti per una giornata di gioco, dove insegniamo loro il rispetto per la natura, il conoscere e il rispettare il mare. Dove, a prescindere dal loro livello iniziale, acquisiscono più familiarità con l’ambiente acqua imparando a galleggiare, a respirare, a muoversi autonomamente e nei livelli più avanzati apprendono i 4 stili di nuotata, del nuoto per salvamento, del nuoto pinnato, mini apnea e didattica subacquea, con un corso di mini sub, ecc ecc
Non solo sport acquatici, ma anche staff tecnici di calcio, pallavolo, beach tennis, atletica, basket che svolgono le attività in sicurezza all’interno degli spazi destinati.
Cosa avete imparato lavorando negli anni con i giovani?
Le nuove generazioni sono in continua evoluzione! Delle volte noi adulti ci soffermiamo troppo poco sui problemi che possono avere i più piccoli, lavorando con loro posso dire solo una cosa, sono così perchè ho imparato tanto da loro e continuo, voglio imparare tutti tutti i giorni. I bambini pensano diversamente da noi, vivono le difficoltà, le vittorie, i cambiamenti in una maniera tutta loro senza filtri e proprio questo dovrebbe essere d’insegnamento a tanti adulti.
Entriamo nelle curiosità: come funziona una vostra giornata di Camp e a chi vi rivolgete?
Sinteticamente, partiamo con l’accoglienza alle 7 e mezza, poi iniziamo prima attività a terra e in acqua. Abbiamo una merenda a metà mattina, poi riprendiamo le attività. Alle 13:45 circa pranziamo, e termina la formula breve dei bimbi che rimangono metà giornata. Poi ricominciano le altre attività ricreative e, dopo, quelle sportive, fino alle 17 con una merenda e poi la conclusione della giornata lunga.
Insieme a Mattia, allenatore di nuoto e nuoto pinnato nonché tecnico di nuoto pinnato paralimpico e assistente bagnanti c’è uno staff di ben 25 istruttori. Si chiamano Benedetta, Carla, Gianluca, Jennifer, Alessandra, Alessandra  the Queen, Enrico, Elisa e Martina, Andrea, Laura che in vari ruoli e competenze contribuiscono al benessere e alla gioia degli allievi del Summer Water.
Se il camp fosse una canzone? “L’estate addosso” di Lorenzo Jovanotti è la scelta di Mattia.
Il Summer Water Camp si rivolge ai bimbi dai 3 anni – senza panno – fino ai 15.
Per iscriversi? ecco il link https://forms.gle/vYoJwb1Z5geo63HPA.

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

On Key

Articoli correlati

×

Hello!

Click one of our contacts below to chat on WhatsApp

× Possiamo aiutarti?