Cucine lontane si stringono: anche a Cagliari il Fogo Churrascaria sardo-brasiliani

Come trovare il giusto connubio tra cucina sarda e brasiliana? Come avvicinare paesi e luoghi apparentemente così lontani? Ci pensano Lorenzo e Lorenzo, che di cognome fanno Sanna e Sagrati i due imprenditori della nuova Fogo Churrascaria di via Sonnino che abbiamo visitato qualche giorno fa.

Culture lontane che più che stringersi la mano si stringono intorno a diversi piatti che non possono che essere gustati in locali che meritano una visita. Ingredienti freschi e colori vivi definiscono un nuovo bisogno di leggerezza, tradizione e di modernità che spesso e volentieri si risolve con un new born nel panorama gastronomico: la novità sardo-brasiliana proviene da sapori già conosciuti e consolidati, che però si scoprono e riscoprono grazie a combinazioni insolite tra espressioni di cucina che a tavola si ritrovano a parlare la stessa lingua.

Cominciamo con chi c’è dietro le quinte e facciamoci aiutare da Lorenzo Sanna che chiacchiera con noi. Partono da Alghero, con il Maden Events, discoteca estiva, poi rilevano il Riservato Beach Bar, un locale suggestivo con una vista impareggiabile sui tramonti di Capo Caccia. Nel 2019, un’altra sfida: Fogo Churrascaria, “l’unica Churrascaria Sardo-Brasiliana al mondo”. Questo è l’appellativo che diede al Fogo un caro amico e cliente. E crediamo che non abbia avuto tutti i torti!

Il Fogo di Alghero è nato con l’idea di far convivere due culture lontanissime come quella Sarda e quella Brasiliana, sia sotto il profilo stilistico, con i richiami nella struttura, sia sotto il profilo culinario e del personale: churraschieri brasiliani alla cottura delle carni (tipicamente brasiliane) si affiancano a chef sardissimi.  Il lancio a Cagliari è stato suggerito da tante richieste di cagliaritani in trasferta ad Alghero. Questo vuelvo al sur, mi scuseranno i verdeoro se cito una canzone dell’argentino Astor Piazzolla, è un gesto d’amore per Cagliari e una scommessa. Che abbiamo salutato noi di FacendocoseaCagliari godendoci una cena e assaporando l’ottima scelta di vini.

Il clima è gioioso, ma molto professionale e attento alle dinamiche dei tavoli. La carne ha dei condimenti sempre diversi e interessanti. C’è un’offerta particolare, con due diversi menù: Rodizio Fogo, ovvero 9 o 10 tagli serviti alla spada, un percorso che spazia dalle carni bianche fino alle carni rosse, con nel mezzo delle chicche ideate dal capo churraschiere Jonathan quali le marginature alla caipirinha o al frutto della passione! C’è poi il Rodizio especial, 5 tagli di Picanha Black Angus serviti alla spada, proposti in 5 varianti fra i quali il tartufo, il casizolu e tanto altro. Non mancano, ad accompagnare, antipasti e contorni della tradizione sarda e brasiliana (culurgiones fritti, feijoada brasiliana, polenta Fritta, guttiau di Fonni) e una buona dotazione di dolci come seadas di Ozieri, mousse al maracuja, ananas con caramello cotto al churrasco e servito alla spada.

Il vino? Non è un accessorio, un complemento, ma far parte del percorso. Ecco perciò una cantina con 65 etichette che spaziano dalle tipicità sud americane ai classici del territorio nostrano, passando per una selezione di bollicine ricercata. Sempre sul fronte drink, Lorenzo ci presenta anche i craft cocktail con 12 proposte ideate dal direttore Steven Mojoli, bergamasco ma sardo di adozione, che ha pensato dei drink diversi dal solito, accattivanti e fortemente legati all’impronta sardo-brasiliana. Tutto questo in un locale arioso, pieno di spazi, dove godersi un una cena senza l’ossessione della folla (le foto sono di Davide Sionis). La sala all’aperto, ci anticipa, sarà disponibile con un particolare riscaldamento a infrarossi. Silvia Mocci e Federico Cartamantiglia sono i giovanissimi “ma molto estrosi e competenti” che seguono le loro imprese e hanno firmato anche questo progetto. Che si rivolge a tutti i cagliaritani che vogliano provare qualcosa di nuovo, incuriositi dal mix di cucine e magari già ammaliati dall’esperienza algherese.

La loro sigla fino a oggi è sempre stata Voglio andare ad Alghero riprendendo il successo senza tempo di Giuni Russo. “Ma credo sia arrivato il momento di aggiungere qualcosa al nostro repertorio!” sorride Lorenzo. Che canzone racconterà al meglio il Fogo Churrascaria di Cagliari? Noi intanto vi consigliamo di fare un salto, la musica verrà!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fogo Churrascaria Cagliari

www.fogochurrascaria.com

INSTAGRAM @fogocagliari

FACE @fogochurrascariacagliari

Fogo Churrascaria Alghero

www.fogoalghero.com

INSTAGRAM @fogoalghero

FACE @fogochurrascaria

Riservato Beach Bar

www.riservatobeachbar.com

INSTAGRAM @riservatobeachbar

FACE @riservatobeachbaralghero

 

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

On Key

Articoli correlati

il Bonus Cultura da 500 euro

Dal 31 gennaio 2023, dalle ore 13.00, prende il via la VII edizione di 18app, il Bonus Cultura da 500 euro ora da spendere in