Patrimonio Unesco, i nuraghi in corsa!

Lo sapevate che i nuraghi in Sardegna potranno essere inseriti nella lista dei patrimoni dell’Unesco?

La data è il 31 marzo 2021: quel giorno si conoscerà l’esito della richiesta del comitato “Sardegna verso l’Unesco” – presieduto da Michele Cossa – che insieme al Centro di ricerca, sviluppo e studi superiori e il Dass (Distretto aerospaziale della Sardegna) ha contribuito a creare una mappatura dettagliata del patrimonio archeologico, anche grazie all’uso di tecnologie d’avanguardia quali i droni, la realtà aumentata e la geolocalizzazione.

Un riconoscimento importante che segue quello del 2008 del canto a tenore quale “patrimonio immateriale dell’umanità”.

Per ora la quasi totalità dei comuni isolani ha deliberato e appoggiato la proposta.

E’ una azione di rilevanza mondiale, rientrare nella lista di quei siti che rappresentano particolarità di eccezionale importanza da un punto di vista culturale o naturale.

I nostri nuraghi che spesso vediamo, visitiamo o fotografiamo meritano l’ambito riconoscimento. Non solo perchè noi siamo sardi e tifiamo per questa conquista, ma perchè rappresentano un capolavoro umano, un segno della storia, la testimonianza di una civiltà.

L’unico bene sardo incluso nella lista del Patrimonio Unesco è oggi Su Nuraxi a Barumini. Ora restano da inserire 3500 Domus de Janas, isolati Menhir, necropoli scavate nella roccia, circa 10mila torri nuragiche, le Tombe dei Giganti, sacrari federali e una rete di pozzi, fonti e opere idrauliche.

La Sardegna è un museo aperto: mai come questi mesi di lockdown ci ha fatto conoscere la storia e la bellezza del territorio, nonostante la pigrizia di noi casteddai.

Il marchio Unesco darebbe una grande spinta al turismo e alla scoperta dell’Isola.

E’ nata anche una pagina facebook ufficiale per seguire questa bellissima “corsa”: https://www.facebook.com/114826977105682/posts/145076997414013/

Nella foto: il nuraghe Arresi

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

On Key

Articoli correlati

Finalmente riaprono i musei

Torniamo a vivere i nostri luoghi della cultura, torniamo a vivere piano piano le nostre vite (Simona Campus -direttrice artistica dell’Exma ) Lunedi 18 Gennaio